BMW Serie 2 Active Tourer, l’inizio di una nuova era

di Stefano Semeraro

MERANO (BZ) – La prima monovolume, il primo motore 3 cilindri e soprattutto l’inedita trazione anteriore su una bavarese. Serie 2 Active Tourer è tutto ciò che, da una BMW, non vi sareste mai aspettati.

Un tempo, in BMW, guardavano con altezzosa distanza le soluzioni motoristiche dotate di turbocompressore ma ora i motori turbo sono il cavallo di battaglia della gamma, incluse le nuove MINI, senza pensare che alcuni motori BMW di turbine ne hanno addirittura tre.

Un tempo, sempre in casa BMW, dicevano che la trazione posteriore faceva parte del DNA del marchio e in realtà è ancora così. Se non fosse che qualche tempo fa con un’indagine condotta fra i possessori di Serie 1 emerse la sconcertante verità che nell’80% dei casi non avevano idea di possedere un’auto a trazione posteriore.

Dev’essere stato allora che ha iniziato ad insinuarsi l’idea di un modello con la trazione sulle ruote anteriori. Con la Serie 2 Active Tourer, BMW porta al debutto una monovolume a motore e trazione anteriore, nata sulla nuova piattaforma (loro preferiscono che venga chiamata “architettura”) modulare del gruppo tedesco. La Active Tourer è il terzo modello della gamma Serie 2, dopo coupè e cabrio. Lunga 4,34 metri, larga 1,80 e alta 1,55, sembra molto vicina nel look ai modelli GT di Serie 3 e Serie 5.

Le sue peculiarità sono ovviamente nella versatilità d’uso e nel target di clientela, pressoché identico a quello della rivale Mercedes Classe B. Il vano di carico, ha infatti una capacità minima di 468 litri, che diventano 1.510 abbattendo tutti i sedili. Sotto la pelle, questa monovolume si ricorda di essere una BMW a tutti gli effetti, con sospensioni anteriori McPherson e assale posteriore multilink, mentre lo sterzo è a servoassistenza elettroidraulica.

Il reparto motori prevede, almeno per ora tre opzioni tutte Euro 6: 218i, 225i a benzina e 218d a gasolio. Per tutte di serie c’è il sistema stop&start e l’impianto di rigenerazione di energia in frenata Brake Energy Regeneration. La 218i monta un 1.5 a 3 cilindri da 136 CV, quasi gemello di quello in dotazione alla nuova MINI. La 225i monta un 2.0 quattro cilindri turbobenzina da 231 CV e 350 Nm, offerta esclusivamente in abbinamento al cambio automatico ad 8 rapporti. Il motore a gasolio della 218d è invece un 2.0 litri da 150 CV e 330 Nm. Tre gli allestimenti della Serie 2 Active Tourer, Sport, Modern e Luxury, cui si aggiunge la variante caratterizzata dal pacchetto dinamico M Sport. Come tutti i più recenti modelli BMW, anche questa monovolume porta in dote le funzionalità del dispositivo ConnectedDrive e in autunno arriveranno anche delle versioni con la trazione integrale xDrive.

Più avanti arriverà anche un nuovo motore a gasolio, molto probabilmente sarà il 2.0 litri 4 cilindri da 190 CV e per il futuro già si pensa ad una variante 7 posti.


 

 

 

 

Fiat Freemont: ecco la versione “Cross”

Da alcune settimane, la gamma Fiat Freemont si è ampliata con la versione Cross. Una nuova offerta che rimarca la grande versatilità di un modello destinato ad un target di clientela molto ampio e punta alla conquista di nuove tipologie di clienti provenienti da altri segmenti, combinando flessibilità e funzionalità con uno stile più moderno. Continue reading “Fiat Freemont: ecco la versione “Cross””

RENAULT TWINGO: UNA NUOVA IDENTITA’

Vent’anni fa, fece impallidire tutti i marchi che non avevano alcuna voglia di osare. La prima Twingo però non era di certo la più “bella del reame” ma aveva un espressione simpatica, quasi divertente.

E’ stato l’inizio di una rivoluzione che ha messo insieme due elementi difficilmente conciliabili, come gli ingombri ridotti e tanto spazio all’interno.

Partendo da zero, ingegneri e designer di Renault si sono ispirati all’eredità lasciata dalla prima Twingo e dalla esuberante R5. Il risultato è senz’altro simpatico e innovativo ma stilisticamente si notano sincere ispirazioni alle city car più vendute del mercato. Continue reading “RENAULT TWINGO: UNA NUOVA IDENTITA’”

Yamaha presenta la YZF-R125 m.y. 2014

Pensando ai più piccoli appassionati, la casa giapponese Yamaha, presenta alla griglia di partenza del 2014 l’ultima incarnazione di un modello che ha riscritto le regole della categoria 125cc: la nuova YZF-R125.

Da momento della presentazione, la YZF-R125 è sempre stata leader assoluta nelle Supersport da 125cc. La sua formula vincente abbina al DNA R-Series, un design da moto vera con caratteristiche di vertice, proprio come una vera supersportiva.

La nuova YZF-R125 2014 si presenta con un nuovo look, più dinamico e ispirato alle R-Series, la ciclistica più sofisticata e tecnologie derivate dal mondo delle competizioni. Continue reading “Yamaha presenta la YZF-R125 m.y. 2014”

Peugeot Italia ad Automotoretrò, 7-9 febbraio Torino

Peugeot Italia sarà presente ad Automotoretrò (Torino – Lingotto Fiere – 7-9 febbraio) per rievocare la sua lunga storia nel mondo delle competizioni, dalle origini dell’automobile ai più recenti successi.
La passione per il Motorsport è presto sfociata nel mondo dei Rally: la prima apparizione in questo tipo di competizioni risale al 1929 quando una 201 partecipò al Rally di Montecarlo. Oltre alla presenza con squadre ufficiali, il Leone è rappresentato nei Rally dai cosiddetti clienti privati, ovvero appassionati che hanno scelto una Peugeot per soddisfare la propria voglia agonistica. Continue reading “Peugeot Italia ad Automotoretrò, 7-9 febbraio Torino”

Best Cars 2014…ancora medaglie per MINI

Poche settimane prima del lancio della nuova generazione di modelli, MINI conquista i lettori della rivista specializzata “Auto, Motor und Sport”.

I voti dei lettori per le “Best Cars 2014” mettono MINI in testa rispetto alla concorrenza e al vertice della classifica delle vetture d’importazione nella sua categoria. Il 28,7 percento dei voti espressi nel segmento delle auto piccole premium è andato alla sfiziosa britannica e anche nella classifica generale per questa categoria di veicolo, MINI è stata in grado di assicurarsi un posto tra le migliori arrivando terza.
Il modello classico, però, ha “rischiato” di non restare solo tra i modelli medagliati di Casa MINI. Un altro modello del marchio ha infatti sfiorato una riconoscimento: MINI Coupé è finita al quarto posto nella classifica delle importazioni, con il 9,7 percento dei voti.

Questa è la 38a votazione dei lettori di “Auto, Motor und Sport” e ciò la rende una delle più longeve votazioni pubbliche nel settore automobilistico. Più di 115.000 lettori hanno preso parte all’ultima edizione per individuare le “Best Cars”. Hanno potuto scegliere le loro preferite su un totale di 384 modelli in dieci categorie, con un premio di importazione ed un premio assoluto in ognuna di esse.

Nelle votazioni dei lettori di “Auto, Motor und Sport”, MINI si è aggiudicata almeno un titolo ogni anno fin dal 2001. Questa performance regolarmente nelle votazioni è stata accompagnata mano a mano da un incremento sempre maggiore nelle vendite, che hanno raggiunto il record di sempre nel 2013, quando più di 305.000 vetture del marchio MINI sono state vendute in tutto il mondo. La nuova generazione della MINI sarà sulle strade nel marzo 2014 e sarà certamente dotata di tutto ciò che serve per conquistare nuovi target di clientela.

Maserati Ghibli alla 48a edizione del Super Bowl

Per la prima volta un’automobile disegnata, progettata e costruita in Italia è stata vista contemporaneamente da oltre 110 milioni di spettatori.

Si tratta della nuova Maserati Ghibli presentata ieri sera al grande pubblico americano con uno spot televisivo di 90’’ trasmesso durante la 48a edizione del Super Bowl al MetLife Stadium di East Rutherford in New Jersey dove i Seattle Seahawks hanno vinto contro Denver Broncos la finale del campionato della National Football League. Continue reading “Maserati Ghibli alla 48a edizione del Super Bowl”