Ferrari 458 Spider: se non siete capaci di tenere a bada 570 CV…lasciate perdere!!!

L’estate ormai è alle nostre spalle e diversi mesi ci separano dalla prossima “bella stagione”, ma quando si parla di auto del “cavallino”, non esiste autunno e neppure inverno capace di affievolire il desiderio di tutti gli automobilisti, di condurre un emblema di opulenza e sportività, almeno per una volta. Se a questo si unisce l’idea di libertà che infondono le decappottabili, si può avere una vaga idea di cosa possa essere l’ultima nata in quel di Maranello: la 458 Spider.


La sua più evidente particolarità è certamente legata all’adozione di un  tetto rigido ripiegabile, per la prima volta su un’auto con motore posteriore-centrale. Tempo di apertura dichiarato 14 secondi e 25 Kg in meno rispetto ad una più classica copertura in tela. Il propulsore è sempre il V8 di 4.5 litri e 570 CV, che però non sarà più visibile dall’esterno attraverso la copertura in materiale trasparente. Altro elemento essenziale, il frangivento regolabile elettricamente, realizzato per evitare le turbolenze nell’abitacolo ad andature sostenute. Per esaltare l’esperienza di guida “en plein air”, i tecnici di Maranello si sono concentrati particolarmente sulla mappatura del motore, in modo da valorizzare il coinvolgimento offerto dal “sound” di scarico.

Stefano Semeraro

Lascia una risposta