Ducati – Moto GP Laguna Seca: prove libere

Nicky Hayden e Valentino Rossi hanno ottenuto rispettivamente il 10° e l’11° tempo al termine della prima giornata di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. Il pilota italiano ha utilizzato sempre la GP11.1 mentre Nicky Hayden dopo un primo “run” con la GP11 nelle FP1, ha effettuato una prova comparativa tra le due versioni e poi ha proseguito a sua volta il lavoro unicamente con la GP11.1 anche nel pomeriggio.


Nicky Hayden – (Ducati Team) 10° (1’23.195)
“E’ bello essere di nuovo a Laguna, una pista che amo. Siamo partiti abbastanza bene con la nuova moto. E’ la prima volta che la guido ma non c’è voluto molto per prenderci la mano perché avevo già provato la GP12, che è abbastanza simile. La stiamo ancora valutando ma ha sicuramente dei “plus”. Il cambio è molto bello, Ducati ha fatto un ottimo lavoro sotto questo punto di vista. Abbiamo cominciato a fare qualche piccola modifica di “setting” ma ci vorrà un po’ di tempo per trovare quelli ideali, non capita spesso che di provare un cambio così nuovo. Decideremo dopo aver valutato tutto, quale delle due moto ci offrirà le chance migliori per la gara di domenica”.

Valentino Rossi (Ducati Team)  11° (1’23.369)
“Dopo il briefing tecnico di ieri con la squadra e con Jeremy abbiamo deciso di continuare con la moto nuova quindi ho usato solo la GP11.1. Siamo partiti con una moto con l’assetto tipo gara del Sachsenring, caratterizzato da una modifica importante nella distribuzione dei pesi, e una con un assetto più standard ma preferisco effettivamente la prima.  Dobbiamo continuare a lavorarci per bilanciare bene la moto e per migliorare il “grip” posteriore e poi speriamo di avvicinare un po’ di più il passo degli altri. Dobbiamo cercare di andare meglio delle ultime gare, soprattutto cercare di partire un po’ più avanti. Sono contento perché la Bridgestone ha portato delle gomme morbide che questa mattina, con la temperatura più fredda, sono andate molto bene. Tuttavia nel pomeriggio, più caldo, mi sono trovato meglio con le dure che quindi useremo per la gara se le condizioni rimarranno uguali”.

red.


Lascia una risposta